Investire in azioni Ferrari, un’opportunità da non farsi sfuggire

La parola Ferrari è sinonimo d’orgoglio per gli italiani, fieri connazionali di quest’azienda così vincente che si identifica come uno dei leader nel settore delle automobili sia in campo nazionale che internazionale. Ferrari è infatti sinonimo di lusso è – parliamoci chiaro – ne avessimo la disponibilità, non sarebbe il sogno di tutti possederne una?

La casa automobilistica fu fondata nel 1947 nella celebre Maranello, cittadina in provincia di Modena, ad opera del fondatore che diede poi il celebre nome all’azienda: Enzo Ferrari. Negli anni la diffusione della Ferrari ha colpito capillarmente tutto il mondo, diventando una delle più celebri vetture a gareggiare nella formula uno oltre che simbolo di auto di lusso e qualità.

Non solo veicoli

Come già anticipato, l’importanza del marchio Ferrari è riconosciuta anche all’estero, dove viene presentato come uno dei più famosi e titolati al mondo, tanto da essere valutato per ben 4,8 miliardi di dollari.

Ferrari, un marchio di qualità

L’espansione dell’azienda ha portato la Ferrari a toccare campi prima inesplorati e non strettamente legati ad automobilismo e mondo delle vetture: la produzione di gadget di ogni tipo e la loro vendita riscuote un successo importante ed è arrivata a sfornare capi d’abbigliamento, occhiali, telefoni cellulari, quaderni e così via, simbolo di un’azienda che ha saputo, nel corso degli anni, aumentare la propria fame diventando un fenomeno di culto e simbolo del meglio quando si parla di automobili di lusso.

Investire in Ferrari conviene?

Se quello che vi abbiamo scritto finora non vi fosse bastato, sappiate che anche gli investitori più famosi e di successo sostengono che investire in azioni Ferrari conviene. Il titolo della rossa dal 2016 fino al giorno d’oggi ha registrato una crescita continua e costante, confermando i risultati positivi ottenuti in pista anche in borsa, dove le azioni dell’azienda di Maranello sono quotate non solo alla Borsa di Milano, ma anche nell’importantissimo NYSE di New York. Questa diffusione internazionale permette ai trader di applicare strategie su base giornaliera, andando ad esempio ad acquistare azioni Ferrari a Milano rivendendole poi dopo poche ore negli Stati Uniti, o viceversa.

Definire un prezzo e un valore preciso per le azioni Ferrari è molto difficile al momento, se non  impossibile, per via delle continue oscillazioni che sappiamo caratterizzare gli andamenti del mercato in generale. Orientativamente, possiamo dire che le azioni della rossa oscillano attorno al valori di 100 euro, un prezzo non troppo oneroso che permette anche agli investitori più piccoli – non dotati di un budget molto grade – di puntare sulla scuderia italiana. Un ottimo investimento italiano come Eni dunque, se cercate un’azienda solida e, per di più, italiana.

Lascia un commento